Medicenter attrezzature all'avanguardia, l’ortopantomografia

 

 

L’ortopantomografia (detta anche panoramica dentale, OPT o ortopanoramica) è l’esame radiologico più richiesto ed utilizzato in odontoiatria poichè rappresenta il primo ed unico esame che permette al dentista di avere la chiara situazione della stato della bocca del paziente.

 

 

L’ortopantomografia, con una sola scansione veloce, indolore e con relativo basso assorbimento di raggi x permette di:

  • avere in un’unica lastra o videata entrambe le arcate dentarie con relativo supporto (mandibola e mascella);

  • stabilire le condizioni generali della bocca del paziente aiutando notevolmente il dentista nella formulazione della diagnosi così da individuare la terapia più corretta;

  • valutare il processo di dentizione, le ossa mascellari e le articolazioni temporo-mandibolari;

  • ispezionare in maniera approfondita lo stato dei denti e scoprire in anticipo eventuali carie nascoste;

  • esaminare lo stato del parodonto (gengive, legamento parodontale e osso alveolare) ovvero dei tessuti che circondano e sostengono il dente;

  • Consente lo studio della diminuzione della densità e della quantità di osso alveolare (che ospita la radice del dente) a causa di infiammazione (osteolisi alveolare);

  • E’ l’esame di elezione nel caso di dente del giudizio ritenuto;

  • Mostra la posizione e l’ampiezza dei seni paranasali, la posizione dei forami mentonieri ed il percorso del nervo alveolare;

  • Individua cisti o tumori;

 

 

Affidabilità

 

L’ortopantomografia, pur essendo un esame molto valido ed utilizzato, ha dei limiti intrinseci ovvero, in alcuni casi, le immagini fornite posso subire una distorsione anche del 30% e ciò costringe il medico, nel caso di interventi importanti, di ricorrere ad esami molto più precisi: ad esempio, dovendo far ricorso all’implantologia per risanare una bocca completamente edentula, è necessario, per il medico, sapere la quantità di osso a disposizione ed altre informazioni che non elenchiamo per non dilungarci troppo; ebbene, dette informazioni non possono essere ricavate dall’ortopantomografia e si deve ricorrere alla DENTALSCAN Cone Beam 3D.

Il quantitativo di raggi x che assorbiamo quando effettuiamo l’ortopanoramica, intendiamo quella digitale, è veramente minimo, quantificabile, in percentuale, fino al 60% in meno rispetto ad una comune radiografia ad es. ai polmoni.

 

Dott. Michele Quinto

Medico Chirurgo Odontoiatra

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© Dentalnext srl - P.I. 02885420303 - info@medi-center.it | Friuli Venezia-Giulia

SITEMAP - PRIVACY COOKIES