A che età programmare la prima visita odontoiatrica?


Medicenter, il tuo dentista di Famiglia, non trascura mai i suoi pazienti, neppure i più piccini, che solitamente hanno timore di sottoporsi alle visite odontoiatriche ancor più degli adulti.

Dunque, in questo articolo risponderemo ad alcuni quesiti che ti sarai probabilmente già posto:

qual è l’età giusta per portare mio figlio dal dentista la prima volta? Ogni quanto farlo controllare?

Come rendere questo appuntamento piacevole?

Eccoci con 8 preziosi consigli per far sì che l’incontro con l’odontoiatra sia il meno traumatico possibile.

Il primo incontro con il dentista dovrebbe avvenire già dal terzo/quarto anno di età quando sono assenti, ancora, problemi concreti di salute orale.

Più che di visita, è giusto parlare di ‘incontro’, utile a far familiarizzare il bambino con lo studio dentistico e con il medico e a costruire, nell'immaginario del piccolo paziente, l’idea che il dentista è un professionista che opera per la sua salute, per il suo bene, al pari della figura del pediatra.

Altro beneficio non trascurabile di una visita in età così prematura è che, non coincidendo con una necessità medica o addirittura con un’urgenza, il bambino sarà più predisposto e calmo, perché senza dolore in atto e, quindi, sarà possibile costruire una buona relazione tra lui e il dentista.

Immagina se tuo figlio affrontasse questo primo e importante appuntamento con una carie dolorante in bocca: l’esperienza sarebbe ben più traumatica e ne conserverebbe un brutto ricordo, di intralcio anche per gli incontri a venire.

Inoltre, una visita in età prematura è anche un’opportunità, per il genitore, di avere utili informazioni sull'utilizzo prolungato di biberon, ciucci, sull'igiene orale o eventuali problemi di deglutizione atipica.

La prima visita effettiva dovrebbe avvenire, invece, intorno ai cinque anni per controllare i denti decidui, verificare che l’igiene orale sia adeguata e monitorare la crescita di tutto il complesso cranio-facciale per evitare malocclusioni e asimmetrie del morso.

Da qui in avanti, il bambino dovrebbe essere controllato con cadenza di 6/12 mesi per monitorare i denti da latte che vanno considerati con la stessa attenzione di quelli definitivi e quindi, se necessario, curati.

Ma parliamo ora della radicata paura dei bambini verso i dentisti.

Non si tratta di un sentimento innato ma, piuttosto, di un’emozione negativa trasmessa dagli stessi familiari, attraverso atteggiamenti e parole sbagliate.

Per preparare il bambino alla prima visita dal dentista e renderla una piacevole esperienza, i genitori dovrebbero prestare attenzione a diversi particolari.

Ecco gli 8 consigli che sentiamo di darti:

  1. Durante la quotidiana igiene orale gioca con tuo figlio facendo pratica davanti allo specchio, controllando, proprio come fa il dentista, se i denti sono puliti, se sono allineati, se sono insorte carie e se le gengive sono rosee e quindi in salute. È importante fargli capire che lo specialista farà le stesse azioni già sperimentate a casa, in modo che la visita sia per lui qualcosa di familiare, un momento già vissuto da non vivere con ansia.

  2. Nella quotidianità, neppure in momenti di collera verso tuo figlio, non parlare del dentista attribuendo a questa figura connotati negativi o a scopo punitivo con frasi come: “Se non ti comporti bene e non lavi i denti ti porto dal dentista!”. Frasi come questa creano nel bambino paura, di cui difficilmente si libererà, da adulto.

  3. Prima dell’appuntamento odontoiatrico, rassicura e spiega cosa farà il dottore in maniera semplice. Evita di dire al bambino come comportarsi – “Non piangere”, “Cerca di essere bravo” o insinuerai in lui il timore di un pericolo.

  4. Sii tu per primo sereno e positivo sull'incontro. Tuo figlio ti conosce bene ed è molto più empatico di quanto immagini.

  5. Fissa l’appuntamento in un giorno in cui il bambino non ha altri impegni, pensieri e, possibilmente, la mattina quando è più sereno e riposato.

  6. È preferibile portare il bimbo al primo appuntamento accompagnato da solo un genitore o potrebbe pensare che la presenza di entrambi sia sintomo di una situazione problematica e più grande di lui.

  7. Per predisporre positivamente il piccolo, fagli scegliere l’abbigliamento da indossare, come in un’occasione importante e, se ha un gioco prediletto a cui tiene particolarmente, permettigli di portarlo all'appuntamento: tenerlo con sé lo tranquillizzerà notevolmente distraendolo.

  8. Racconta delle favole durante la visita in modo che la sua attenzione si focalizzi su qualcosa di diverso.

L’educazione alla salute dentale parte innanzitutto dagli adulti. Cerca, quindi, di essere preparato anche a questo compito, tenendo in considerazione i nostri suggerimenti nell’approccio del bambino alla pulizia della bocca e al rapporto con il dentista.

© Dentalnext srl - P.I. 02885420303 - info@medi-center.it | Friuli Venezia-Giulia Marche

SITEMAP - PRIVACY COOKIES