Quali sono le tempistiche per un impianto dentale?


In questo articolo Medicenter, Il Tuo Dentista di Famiglia, ti offre tutte le informazioni necessarie per capire quali sono i tempi per riavere un sorriso perfetto con l’utilizzo dell’implantologia dentale.

Sì, perché tra le domande più frequenti che i pazienti ricercano sul web o rivolgono al proprio dentista c’è proprio questa: quanto tempo occorre per fare un impianto dentale?

La preoccupazione di molte persone, infatti, verte proprio intorno alle tempistiche, perché la mancanza di uno o più denti, oltre a comportare problematiche per la normale funzionalità del cavo orale, causa spesso disagio, sia dal punto di vista estetico che relazionale.

Quali sono quindi le tempistiche per un impianto?

La durata dell’intervento dipende da persona a persona, a seconda della condizione personale, e dalla tipologia di impianto.

L’esecuzione di un impianto in genere è abbastanza rapida. Infatti, nel caso vi sia volume osseo sufficiente e sia necessario l’inserimento di un singolo impianto, possono essere sufficienti pochi minuti.


Qualora invece ci fosse bisogno procedere a un innesto di osso, o si dovessero posizionare più impianti in una stessa seduta, è richiesta circa un’ora.

La fase chirurgica, comunque, dura circa 2 ore al massimo nelle riabilitazioni complete dei mascellari.


Dopo questa fase, però, va inserita la corona (dente artificiale). Nell'implantologia tradizionale la corona non viene inserita subito, ma dopo 2-3 mesi dal posizionamento implantare; nell’impianto a carico immediato, invece, le corone dentali provvisorie vengono fissate agli impianti subito dopo l'intervento. Il vantaggio più evidente in quest’ultimo caso, quindi, è l’inserimento di impianti e denti provvisori in una sola seduta. Il paziente in questo modo ha fin da subito i nuovi denti senza dover aspettare dei mesi per l’integrazione degli impianti. Inoltre, i tessuti gengivali si adatteranno meglio perché potranno crescere fin da subito attorno alla corona.


L’implantologia a carico immediato, però, è attuabile solo in presenza di determinate circostanze:

  • Osso naturale sufficiente

  • Buon supporto gengivale

Entrambi, osso e gengiva, possono essere contestualmente incrementati se necessario.


Non smettere mai di sorridere

Anche nel caso in cui l’intervento di implantologia non fosse a carico immediato, non resterai mai senza denti nell’attesa del dente definitivo.

Infatti, tra l’intervento di implantologia e l’inserimento della corona, è possibile utilizzare una protesi provvisoria (fissa o mobile), nella maggior parte dei casi anche subito dopo l’intervento.

Per tornare a sorridere senza imbarazzo, chiedi al Tuo Dentista di Famiglia, che saprà valutare la tua salute dentale e riconoscere la soluzione più adatta a te.

Ma oltre alla durata dell’intervento, quanto dura poi un impianto dentale?

Dipende dai casi. Un impianto dentale potrebbe durare anche tutta la vita, ma la sua durata è molto variabile e legata a specifiche condizioni. Il paziente sottoposto al posizionamento di questa struttura deve riservare particolare cura all’igiene orale (sia domiciliare che professionale).


Ad ogni modo, i casi clinici attestano il corretto funzionamento di protesi su impianti per un tempo medio di 10 anni. D’altro canto, può durare anche di più, questo è solo un parametro medio. Un paziente giovane, quindi, dovrà presumibilmente sostituirla, mentre uno anziano potrebbe tenerla per sempre.

Hai ancora dubbi? Cerca il centro odontoiatrico Medicenter più vicino a te e chiedi al Tuo Dentista di Famiglia!

© Dentalnext srl - P.I. 02885420303 - info@medi-center.it | Friuli Venezia-Giulia Marche

SITEMAP - PRIVACY - COOKIES