Spazzolino elettrico o manuale?


Capita spesso, nei nostri centri, di trovarci di fronte a pazienti che domandano se sia più efficace lo spazzolino manuale o quello elettrico. Ecco perché Medicenter, il Tuo Dentista di Famiglia, cercherà in questo articolo di spiegarti vantaggi e svantaggi di questi alternativi strumenti di prevenzione della salute orale.


L’uso corretto di uno spazzolino da denti rappresenta una misura di igiene orale e di prevenzione imprescindibile per la salute dei denti naturali o di quelli ‘in sostituzione’ e del loro apparato di supporto, a qualsiasi età. Un adeguato spazzolamento delle superfici dentali permette, infatti, la rimozione della placca e ciò non viene modificato dalla forza esercitata che, al contrario, se eccessiva, potrebbe determinare l'abrasione dei tessuti dentali.


Ma quale spazzolino prediligere per l’operazione di pulizia dentale di tipo domiciliare?

Metanalisi di qualche anno fa hanno evidenziato il vantaggio derivante dall’utilizzo dello spazzolino elettrico rispetto a quello manuale nella rimozione della placca batterica, tanto da eleggerlo il Gold Standard dell’igiene orale.

Ma, a nostro parere, entrambi apportano differenti benefici in base alle situazioni e alle caratteristiche, anche transitorie, del paziente.


Quando utilizzare lo spazzolino manuale?

Lo spazzolino manuale è molto comodo per andare a pulire zone delicate, soprattutto a seguito di operazioni di estrazione. Dopo che si è subito un intervento, ti raccomandiamo quindi di utilizzare il dispositivo manuale per pulire il cavo orale, senza così rischiare di far saltare eventuali punti e peggiorare la situazione infiammatoria.

È inoltre più economico e compatto, e non porta con sé gli inconvenienti legati alla ricarica della batteria, che può diventare un problema specialmente fuori casa o in viaggio.

Le testine degli spazzolini di questo tipo presenti sul mercato sono numerosissime e, quindi, il loro uso versatile: possono essere a setole morbide o dure, con diverse altezze e conformazioni in base alla situazione gengivale del paziente.


Quando utilizzare lo spazzolino elettrico?

Lo spazzolino elettrico ha tantissimi vantaggi. Riesce a pulire efficacemente, in profondità ed è perfetto se si è un po' pigri nelle manovre di igiene. Passando l’apparecchio all’interno della bocca non si dovrà faticare con tecniche di spazzolamento a mano e, in pochi minuti, il cavo orale sarà sanificato.

Ma ti ricordiamo che di per sé le micro-oscillazioni servono a poco se lo spazzolino viene distrattamente passato in bocca o, peggio, spinto con forza per “pulire meglio”. Infatti, l’insistenza costante, giorno dopo giorno, può danneggiare sia lo smalto che le gengive. Lo spazzolamento deve dunque essere attento ed accurato per poter raggiungere tutte le zone della bocca.

Resta comunque un ausilio adattissimo anche ai bambini.

E lo stesso vale per gli anziani che, a volte, si dimostrano impacciati rispetto alla cura della loro bocca.

Inoltre, avendo una testina generalmente più piccola rispetto allo spazzolino manuale, lo spazzolino elettrico consente di raggiungere più facilmente le zone più critiche del cavo orale.


Ma lo spazzolino può essere lavato in lavastoviglie o al microonde? La risposta a questo quesito, bizzarro quanto comune, è no!

Il Center for Disease Control and Prevention (CDC) sconsiglia di disinfettare lo spazzolino inserendolo in questi elettrodomestici. Surriscaldandosi, infatti, la plastica potrebbe liberare sostanze tossiche e nocive per la nostra salute.

Ma sulla corretta manutenzione dello spazzolino da denti torneremo in un altro articolo dedicato.


Non dimenticarti che, oltre all’igiene orale domestica, è importante verificare lo stato di salute della tua bocca attraverso visite periodiche presso il Tuo Dentista di Famiglia. Il centro Medicenter più vicino a te ti aspetta! Prenota la tua visita direttamente QUI.