fbpx

Addio ai disagi dell’impronta tradizionale con lo Scanner intraorale!

 

L’odontoiatria ha fatto grandi progressi negli ultimi decenni grazie all’ unione vincente tra tecnologia e ricerca scientifica. A queste innovazioni la community di Medicenter “il tuo dentista di famiglia” ha da sempre rivolto grande attenzione, poiché esse permettono di migliorare notevolmente l’efficacia delle terapie e delle diagnosi.

In particolare, oggi abbiamo a disposizione strumenti che ci danno la possibilità di rappresentare tutti i tessuti del paziente (osso, denti, gengive, viso) in un unico modello 3D, sul quale è possibile eseguire una serie di progettazioni di natura chirurgica, protesica e ortodontica.

Questo nuovo approccio a supporto delle cure offre quindi nuovi strumenti per un flusso digitale in odontoiatria, riducendo al minimo gli errori dovuti alle manipolazioni dei materiali e ottimizzando la diagnosi prima dei trattamenti.

In questo articolo vogliamo parlarvi dello scanner dentale intraorale, una tecnologia digitale odontoiatrica di ultima generazione che sostituisce strumenti di analisi più tradizionali e da sempre estremamente fastidiosi.

Lo scanner intraorale è uno strumento impiegato per la rilevazione dell’impronta dentale 3D necessaria alla modellazione e realizzazione di restauri protesici (corone singole, protesi fisse parziali o complete), validissimo in ambito chirurgico e nel campo dell’odontoiatria sia estetica che tradizionale.

Lo scanner funziona secondo un metodo di misurazione tridimensionale utilizzato per raccogliere informazioni su forma e dimensioni delle arcate dentarie attraverso l’emissione di un fascio luminoso sulla superficie dei denti.

Le telecamere in HD raccolgono le informazioni che vengono processate da un software che riproduce il modello 3D virtuale delle arcate dentali e dei tessuti molli, digitalizzando completamente l’anatomia della bocca. In questo modo è possibile eseguire con estrema precisione una serie di pianificazioni chirurgiche, protesiche o ortodontiche sulla base delle quali si realizzano i dispositivi necessari.

I vantaggi però non riguardano solo il miglioramento del processo diagnostico e terapeutico, ma anche il comfort delle cure.

Il convenzionale calco dell’impronta dentale, effettuato con cucchiai portaimpronta, spesso mette in difficoltà il paziente: l’ingombro del supporto per l’impronta può causare una sensazione di soffocamento o di stimolo del riflesso faringeo o più banalmente alcuni trovano insopportabile il sapore sgradevole della pasta.

Il modello 3D è in tal senso rivoluzionario perché va a sostituire del tutto il tradizionale calco dei denti, consentendo di evitare l’uso delle paste da impronta e di eliminare definitivamente la fastidiosa pratica. Introducendo solo la punta dello scanner all’interno del cavo orale e muovendolo lungo l’arcata dentale, nell’arco di qualche minuto è possibile ottenere un’impronta dentale digitale in maniera più veloce e meno invasiva di quella ottenuta dal calco tradizionale.

Ricapitolando, i vantaggi per i pazienti sono numerosi:

    • Minore invasività rispetto al calco tradizionale che richiede l’impiego di paste, potenziale causa di disagio legato al riflesso faringeo;n
    • Riduzione dei tempi, poichè in un’unica fase si ottiene un’impronta completa senza dover ricorrere alla tecnica della doppia impronta;n
    • Precisione dell’impronta ottica che garantisce un risultato in linea con le specifiche cliniche;n
    • Visualizzazione in anteprima su uno schermo delle scansioni 3D

Lo scanner intraorale garantisce quindi un’ottima qualità di trattamento, aggiungendo però il massimo del comfort per il paziente. Ed è questo uno dei motivi principali che lo rendono una scelta auspicabile per ogni studio dentistico che ha a cuore il benessere complessivo della persona in cura, il quale non si realizza solo nella qualità delle terapie ma anche nella necessità di ridurre al minimo il disagio. Medicenter è da sempre attenta a tutti gli aspetti del processo odontoiatrico e si impegna a migliorare l’esperienza del paziente complessivamente, curandone ogni dettaglio.

Clicca qui per richiedere il tuo prossimo appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su